Le migliori 8 isole della Thailandia

0
251
isole thailandia

Composta da oltre 1.000 isole, la Thailandia è una delle destinazioni predilette degli amanti del mare e degli sport acquatici. Anche se tra le possibili attività ci sono escursioni in zone boscose, trekking e tanto altro ancora. Tutto sta nello scegliere la giusta destinazione. 

Ecco allora una selezione di otto tra le più belle isole della Thailandia per viaggiatori di ogni tipo: dai più avventurosi a quelli che sognano una settimana tra sole, sabbia e acqua cristallina.

Koh Lanta

Ubicata nella costa occidentale della Thailandia, l’isola di Koh Lanta è una delle scelte migliori per chi cerca una vacanza rilassante e a costi non proibitivi. Il panorama non è quello del tradizionale paradiso tropicale, perché oltre a sabbia fine e acqua trasparente ci sono aspre scogliere e foreste fatte di mangrovie.

È ottima per chi desidera provare attività come snorkeling e immersioni subacquee, osservando da una posizione privilegiata la vita che scorre sotto il livello del mare, con pesci multicolore e incredibili foreste di corallo.

Phuket

Molto più nota al grande pubblico è l’isola di Phuket, una delle preferite dai turisti di tutto il mondo. Merito sia della sua anima multiculturale (a Phuket ci sono oltre 100.000 residenti stranieri) che della vivace vita notturna. Se di giorno l’attrazione principale è il mare, la sera sono i locali che si sviluppano lungo le spiagge Phuket a richiamare la maggior parte della folla.

Anche in fatto di servizi l’isola ha una marcia in più rispetto alle altre: le opzioni per il tempo libero vanno dai campi da golf alle aree commerciali, dai locali romantici ai tour alla scoperta dei templi che si trovano nell’entroterra. Non c’è quindi da stupirsi che Phuket sia l’isola prediletta dalle coppie in viaggio di nozze.

Koh Tao

Voglia di immersioni? Koh Tao è il posto giusto. Quest’isola della Thailandia consente di immergersi nelle stesse acque cristalline solcate da nugoli di pesci coloratissimi e nuotare in compagnia dei maestosi squali balena, una particolare specie di squalo innocua per l’uomo. 

Per rispondere alla grande richiesta di turismo a carattere subacqueo, l’isola presenta anche una ricca proposta di società specializzate e scuole di immersioni, dove è possibile frequentare corsi preparatori per principianti prima di gettarsi in acqua alla scoperta del mondo sottomarino. È facile quindi capire perché si dice che Koh Tao sia il paradiso degli appassionati di diving.

Koh Samet

A poca distanza da Bangkok e molto diversa dalla capitale, l’isola di Koh Samet è caratterizzata da una natura incontaminata. Ideale per chi desidera scoprire il lato più autentico e selvaggio della Thailandia, è per la maggior parte un parco naturale composto da palme e foreste tropicali. Anche se ci sono alcune zone adibite ai servizi per i turisti. Le spiagge sono di sabbia bianca e l’acqua che le bagna appare di un azzurro chiaro. 

Similan Islands

Le Similan Islands sono un arcipelago thailandese che si trova nel Mare delle Andamane, famoso per la magnifica barriera corallina che lo circonda. Anche questa, quindi, è una destinazione da non perdere per chi sogna di fare snorkeling e immersioni.  La fauna marina che si può ammirare qui è estremamente varia e comprende mante, squali e tantissime specie di pesci dai colori sgargianti.

Koh Samui

Destinazione prediletta delle coppie che sognano una luna di miele all’insegna del lusso, Koh Samui è un’isola che si trova nella costa orientale del Paese. A dispetto di quelle descritte nelle righe precedenti, è la destinazione ideale per chi desidera sperimentare i diversi aspetti della Thailandia, facendo bagni rilassanti nelle acque cristalline e godendo di un’atmosfera rilassata e calma. 

Senza però rinunciare alla possibilità di vivere momenti avventurosi tra la vegetazione rigogliosa che si sviluppa nella parte interna dell’isola dove palme e alberi tropicali nascondono incredibili cascate. 

Koh Phi Phi

L’arcipelago delle Koh Phi Phi si trova nel Mare delle Andamane ed è una delle zone più amate dai turisti che partono per la Thailandia con l’obiettivo di praticare sport acquatici. Qui immersioni e snorkeling sono all’ordine del giorno, ma c’è anche la possibilità di fare gite in traghetto e in barca alla scoperta dei vari atolli che compongono l’arcipelago. 

Senza contare i servizi esclusivi proposti dai resort delle varie isole, che si confermano come una delle località più esclusive del Paese. Complice la notorietà acquisita in seguito all’uscita del film The Beach, con protagonista Leonardo di Caprio.

Koh Tarutao

Parte dell’arcipelago del Parco Nazionale Marino di Tarutao, l’isola di Koh Tarutao è probabilmente la meta più avventurosa di tutta la Thailandia. A renderla unica è anzitutto il fatto che fino a pochi anni fa era usata come zona di detenzione: a partire dal 1930 qui sorgeva un carcere in cui erano detenuti gli oppositori politici.

Oggi questo è uno dei luoghi migliori della Thailandia per passeggiare tra scimmie, macachi, cinghiali e altri animali che vivono tra il verde delle foreste tropicali, dove si trovano ancora alcune prigioni abbandonate e progressivamente inghiottite dalla vegetazione. Di grande interesse anche le varie grotte dell’isola e le scogliere di roccia calcarea.