Teheran, cosa vedere della capitale dell’Iran

0
45
teheran-citta-foto

Teheran, cosa vedere della capitale iraniana, nel post a cura di Viaggi nel Mondo

Teheran è tra le principali attrazioni di tutto l’Iran: un vero e proprio museo a cielo aperto adatto a tutti gli appassionati di storia e di arte del mondo.

Una città incredibile che offre ai visitatori un’atmosfera indimenticabile e la possibilità di scegliere tra moltissimi luoghi di interesse e bellezze infinite.

In questo nuovo post a cura di Viaggi nel Mondo, andiamo alla scoperta di Teheran, la capitale dell’Iran, nel nostro nuovo appuntamento con il Medioriente. Bentornati sul nostro portale!

Dove si trova Teheran

Teheran è situata nel nord dell’Iran ed è la capitale del Paese. Avendo più di dodici milioni di abitanti è anche la più grande città di tutta l’Asia sud-occidentale e una delle principali del mondo. Teheran si trova in una pianura ai piedi dei monti Elburz, ed è posta a più di 1.000 metri sul livello del mare.

Ecco a voi la mappa di Teheran:

mappa teheran

Clima Teheran

Il clima di Teheran è mite in primavera, caldo e secco in estate, mentre si trasforma in temperato ma piovoso in autunno e infine abbastanza freddo in inverno. Infatti qui la temperatura invernale cade di sovente sotto lo zero, mentre le estati sono calde e secche. In primavera e autunno invece le temperature sono miti ma accompagnate dalla maggior parte delle precipitazioni che cadono durante tutto l’arco dell’anno.

Il periodo migliore per visitare Teheran è quello che va dalla primavera all’autunno.

Moneta Iran

La moneta ufficiale in Iran è il riyāl, che è suddiviso in 100 dinār. Sebbene non sia più una valuta ufficiale dal 1932, anche il tūmān è frequentemente utilizzato. Il tasso di cambio con l’Euro si aggira sugli 0,000022 euro.

In caso di viaggio in Iran avrete bisogno di effettuare il cambio oppure munirvi di carta di credito per i vostri acquisti.

Come muoversi a Teheran

Per giungere a Teheran, potete prendere uno dei voli diretti dall’Italia. Ad esempio in meno di 5 ore di volo da Roma si raggiunge comodamente l’aeroporto di Teheran intitolato all’Imam Khomeini.

Teheran è senza dubbio dotata di uno dei migliori sistemi di trasporto dei paesi mediorientali. Ognuno di essi offre un servizio affidabile, frequente, sicuro e non dispendioso.

La metropolitana è in continua espansione e ha già quattro linee perfettamente efficienti, mentre i treni sono veloci e molto economici, ma per chi vuole risparmiare si consigliano gli autobus.

Anche la soluzione taxi è molto apprezzata dai visitatori di questa straordinaria città, sebbene il trasporto pubblico, come già detto, offra un servizio di tutto rispetto.

Cosa vedere a Teheran

Una volta giunti a Teheran, cosa vedere di questa splendida città?

Una delle tappe imprescindibili per chi arriva a Teheran è sicuramente il Museo Nazionale dell’Iran. Si tratta di un complesso museale che racchiude al suo interno tutta la storia dell’Iran. Qui si trovano infatti alcuni manufatti preistorici rinvenuti a Persepoli, ritrovamenti di epoca greca e l’incredibile Uomo di Sale di Zanjan, oltre a collezioni di tessuti, libri, ceramiche…

Impossibile mancare all’appuntamento con il Museo del Tappeto di Teheran. Qui si trovano i tappeti persiani più antichi e preziosi, con alcuni pezzi annodati a mano nel sedicesimo secolo, che lasceranno a bocca aperta tutti i visitatori.

Anche il Museo dei Gioielli è un’attrazione che lascia stupiti. Questo museo risiede dentro la Banca Centrale Iraniana, in pieno centro città, ed ospita la collezione di gioielli e pietre preziose più incredibile e abbagliante al mondo. Sarà possibile vedere i mitici gioielli della corona iraniana, che rappresentano visivamente lo sfarzo e la ricchezza degli scia dell’antica Persia.

Ma una volta giunti qui non potete perdervi il Palazzo del Golestān, la residenza storica della dinastia reale Qajar, divenuto oggi patrimonio UNESCO. Ma anche il palazzo Saadabad vale una visita. Si tratta di un complesso di edifici di lusso costruito dalla dinastia Qajar e dalla dinastia Pahlavi a partire dal XX secolo. Alcune aree dell’edificio sono visitabili e fungono da museo. Se vi trovate a Teheran non potete perdervi Torre Azadi (Torre della Libertà), che segna l’ingresso nella città iraniana e la Torre Milad, la più alta dell’Iran, inaugurata nel 2008.

palazzo-golestan-teheran-foto

Cosa mangiare a Teheran

La cucina persiana è avvolta nella leggenda e ancora oggi, nella sua riproposizione moderna, riesce a conquistare tutti. Tendenzialmente ogni piatto caldo, nella tradizione iraniana, deve essere accompagnato da un ingrediente freddo, per ricondurre all’equilibrio tra corpo e anima. L’ingrediente principe della cucina iraniana è lo zafferano, che viene utilizzato per diverse pietanze.

Solitamente, nella cucina tradizionale iraniana, tutte le portate vengono servite sul tavolo contemporaneamente e sarà così il commensale a decidere l’ordine in cui mangiarle.

Tra i piatti tipici iraniani menzioniamo il Tahchin, una sorta di torta di riso con zafferano, carne, yogurt, molto amata dalla popolazione; abbiamo poi il ghormeh sabzi, ossia uno stufato di agnello con fagioli rossi ed erbe aromatiche. Per il terminare il pasto, non c’è niente di meglio che il bastani, ossia il gelato tradizionale del Paese.

Curiosità: Teheran e tutto l’Iran è famoso per la sua frutta secca. Una volta giunti qui non potete non provarne la squisitezza!

zafferano-foto

Cosa fare la sera a Teheran

Bisogna assolutamente ricordare che a Teheran é il consumo di alcol è bandito. Ma anche qui non manca il divertimento serale: si possono fare bellissime passeggiate, bere un buon tè in qualche locale o fare acquisti al Grande Bazar. Questo si estende per ben 10 km di strade, dove in ciascuna si svolge un’attività diversa: la strada dell’oro, quella dei tappeti, quella delle spezie… una vera esplosione di colori, sapori e profumi.

Anche questa è Teheran. Una città tutta da scoprire e nella quale perdersi tra la storia e la cultura millenaria del suo popolo.

sera-a-teheran-foto